Cart 0

new

Showing all 23 results

[Liverpool] Beatles Map

La Beatles map fu concepita nel 1974 dall’ufficio delle pubbliche relazioni della città di Liverpool per celebrare i luoghi della città divenuti celebri (lo Strawberry Fields, la casa dove nacque Ringo, Penny Lane, le scuole frequentate ecc.) perché legati alla band che si era sciolta quattro anni prima. Edita in cromolitografia e stampata su curiosa carta verde la mappa era contenuta nel cofanetto From Liverpool to the World insieme ad altre memorabilia dell’iconico gruppo musicale.

  • Autore: City of Liverpool Public Relations Office
  • Dimensione: 37 x 42,5 cm
  • Anno: 1974

 500,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Carte Symbolique – Guerre de 1914-1915 : Carte Philatélique de l’Europe 1915

Rara carta geografica dell’intera Europa disegnata dall’illustratore Andre Theunissen che rappresenta, con riusciti e decorativi accostamenti cromatici, i confini politici allo scoppio della Prima Guerra Mondiale disegnata dall’illustratore Andre Theunissen. Il continente è rappresentato allegoricamente e ogni nazione riporta il simbolo che presumibilmente sarebbe apparso sui francobolli del loro servizio postale. Edita a Parigi da Edition Delandre nel 1915.

  • Autore: A. Theunissen
  • Dimensione: 45 x 55 cm
  • Luogo di stampa: Parigi
  • Anno: 1915

 1.800,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello
Out of stock

Combattimento colle baricate mobili a Porta Tosa meritatamente chiamata Porta Vittoria

Suggestiva veduta che descrive l’assalto alle posizioni fortificate degli Austriaci presso Porta Tosa (l’attuale Porta Vittoria, così chiamata appunto solo dopo la cacciata degli austriaci) che rese gloriosa Milano e che aprì a strada alla I Guerra d’Indipendenza.
L’idea vincente per la riuscita dell’attacco fu quella di avvicinarsi usando delle barricate mobili costituite cioè da grandi fascine, bagnate per prevenire incendi, che i milanesi fecero rotolare davanti a sé per ripararsi dai proiettili austriaci. All’alba, gli austriaci lasciavano la città da Porta Vittoria.
La raffinata veduta, interessantissimo documento storico, è pubblicata presso la litografia Bertotti nel 1850.

  • Autore: Litografia Bertotti
  • Dimensione: 33 x 46 cm
  • Luogo di stampa: Milano
  • Anno: 1850
Richiedi informazioni Leggi tutto

El Reyno De Espana Dividido en Dos grandes Estados De Aragon Y De Castilla Sudivido en muchas Provincias donde se halla tambien El Reyno De Portugal

Rara e atipica carta geografica in lingua spagnola che mostra in eccellente dettaglio e tratto preciso l’intera Spagna con le isole Baleari e il Portogallo sui rilevamenti cartografici di Thomas Lopez. Un secondo cartiglio in basso a sinistra presenta il titolo, la dedica e i riferimenti editoriali in francese. La grande mappa qui edita come foglio sciolto con piega verticale e orizzontale è conosciuta anche sezionata e riportata su tela per un uso “sul campo” e in viaggio. Unico esempio di carta geografica di Jean Baptiste Nolin con i toponimi in spagnolo. Cfr. “Cartografía peninsular (S.VIII-XIX)” / Mn. Ignasi M. Colomer, Barcelona, 1992).

  • Autore: NOLIN Jean Baptiste
  • Dimensione: 48 x 63 cm
  • Luogo di stampa: Parigi
  • Anno: 1766

 400,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello
Out of stock
ww1 octopus map prussia war

En 1788 Mirabeau disait deja: “La Guerre est l’Industrie Nationale de la Prusse”

Suggestiva carta geografica, rara versione ridotta del manifesto di propaganda disegnato da Maurice Neumont, che mostra la Germania come un polpo mostruoso che minaccia l’Europa con tentacoli che si estendono non solo ad ovest verso la Francia, Inghilterra, Spagna e Italia, ma anche ad est verso i Balcani, Grecia, Turchia, Asia Minore, Romania e Russia.
La Germania è rappresentata in diverse sfumature di rosso ad indicare le numerose annessioni dei territori circostanti degli ultimi 200 anni fino alla sequestro dell’Alsazia e Lorena durante la guerra franco-prussiana. L’interessantissima carta è pubblicata per conto della “La Conference au Village contre la Propagande ennemie en France” (istituzione fondata nel 1917 allo scopo di far progredire la causa patriottica nella Francia rurale e provinciale) presso l’editore parigino P.J. Gallais.

  • Autore: Maurice Neumont
  • Dimensione: 24 x 30 cm
  • Luogo di stampa: Parigi
  • Anno: 1917
Richiedi informazioni Leggi tutto

Florentia

Pregevole veduta panoramica di Firenze tratta dalla non comune opera di Jodocus Hondius il Vecchio Nova et Accurata Italiae Hoderniae Descriptio pubblicata a Leida presso gli editori Bonaventura e A. Elsevir nel 1627. L’Olandese Josse de Hondt, che latinizzò’ il proprio nome in Jodocus Hondius, diede inizio ad una generazione di editori, sopratutto di geografia, il cui lavoro continuò, grazie all’apporto del figlio Henricus e del genero Johannes Janssonius, per tutto il XVII secolo.

  • Autore: HONDIUS Jodocus
  • Dimensione: 17,5 x 24,5 cm
  • Luogo di stampa: Leida
  • Anno: 1627

 250,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Il Nuovo Porto di Genova nell’Anno 1890

Grande veduta generale di Genova disegnata da Federico Caminati con in primo piano il nuovo Molo Duca di Galilera. L’importante panorama pubblicato nel 1890 presso la litografia in Piazzetta Maggi al numero 62, è arricchita in alto dallo stemma della città e in basso dalla dedica “alla nob.sa m.sa Brignole Sale duc.sa di Galliera v.va De Ferrari quale memoria rimarrà eterna in ogni cuore cittadino per il compianto Duca che con spontanea e rara beneficenza elargiva venti milioni per l’ampliamento del Porto che ne verrà il nuovo risorgimento commerciale Ligure Genovese”. Il foglio pur presentando restauri rimane piacevolissima e notevole documento storico sull’evoluzione della cartografia della città. Rara.

  • Autore: Federico Caminati
  • Dimensione: 41 x 78 cm
  • Luogo di stampa: Genova
  • Anno: 1890

 900,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello
Out of stock

Imago Italiae

Rara prima edizione del sontuoso ed elegantissimo atlante d’Italia compilato da Giovanni de Agostini corredato dall’interessante testo di G.Lang che descrive le regioni della penisola con la tipica enfasi e prosopopea caratteristica di quegli anni tumultuosi. Le 19 mappe sono opera dell’illustratore, pittore e scenografo russo naturalizzato italiano Vsevolod Petrovič Nikulin (Nicouline) il quale illustra i territori con un innovativo gusto geo-pittorico disegnando le città principali con il loro edificio più rappresentativo e arricchendo il tutto con personaggi in abiti tipici, punti di interesse così come le peculiarità agricole, commerciali, turistiche ed industriali delle varie aree. Tutte le carte presentano abbellimenti stilistici come grandi rose dei venti and indicare l’orientamento geografico, decorativi velieri nei mari e grandi cartigli con i titoli. L’apparato decorativo è infine completato dalla finitura dei bordi e di molti particolari con la stampa, a sottolineare l’importanza editoriale, di brillanti colori in oro e argento, uno dei primi esperimenti tipografici di questo tipo. Di quest’opera furono impresse 999 copie di cui 299 denominati “Edizione Principe” finiti con copertina in similpelle e fregi dorati al posto della legatura in tela. Questo nostro esemplare , uno dei 299 dell'”Edizione Principe” è numerato “897”.

  • Autore: Giovanni De Agostini, Vsevolode Nicouline
  • Dimensione: 47 x 31 cm
  • Luogo di stampa: Milano
  • Anno: 1941
Richiedi informazioni Leggi tutto

L’Impero della preda ossia la Piovra d’Absburgo

Non comune cartolina postale di propaganda che attacca l’impero Austro-Ungarico rappresentandolo come una grande piovra che con i suoi tentacoli avvolge i territori di Boemia, Galizia tra Polonia e Ucraina, Croazia, Bosnia, Montenegro, Albania e le ex regioni italiane del Trentino e dell’Istria. Sebbene l’Italia avesse aderito alle potenze dell’Intesa contro la Germania e l’Austria nel maggio 1915 l’opinione pubblica e anche i partiti politici erano ancora divisi. A destra il motto: “Italiani se non vogliamo diventare schiavi dell’Impiccare, uniamoci tutti in una sola volontà e con una sola parola: Fuori i Tedeschi”. Pubblicata a Milano presso La Zincografica nel 1915.

  • Autore: La Zincografica
  • Dimensione: 9 x 14 cm
  • Luogo di stampa: Milano
  • Anno: 1915

 200,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Neapolis

Pregevole veduta prospettica di Napoli arricchita da numerose imbarcazioni nel mare e nel porto tratta dalla non comune opera di Jodocus Hondius il Vecchio Nova et Accurata Italiae Hoderniae Descriptio pubblicata a Leida presso gli editori Bonaventura e A. Elsevir nel 1627. L’Olandese Josse de Hondt, che latinizzò il proprio nome in Jodocus Hondius, diede inizio ad una generazione di editori, sopratutto di geografia, il cui lavoro continuò, grazie all’apporto del figlio Henricus e del genero Johannes Janssonius, per tutto il XVII secolo.

  • Autore: HONDIUS Jodocus
  • Dimensione: 17,5 x 24,5 cm
  • Luogo di stampa: Leida
  • Anno: 1627

 250,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello
regno di napoli carta geografica antica

Nuova et esattissima descrizione del Regno di Napoli colle sue XII provincie date in luce da Antonio Bulifon l’anno 1692

Raffinata ed elegante carta geografica del Regno di Napoli disegnata e incisa da Francesco Cassiano da Silva (firma in basso a destra D. Fran. Cassiano de Silva fec. 1691) proveniente dalla rara opera “Accuratissima e nuova delineazione del Regno di Napoli con le sue provincie distinte… presentate al sommo merito dell’Altezza Serenissima di Cosimo III. Gran Duca di Toscana” pubblicato a Napoli nel 1692 da Antonio Bulifon.
Si tratta del primo atlante geografico interamente concepito, disegnato ed inciso a Napoli.

  • Autore: Antonio Bulifon
  • Dimensione: 21 x 31,5 cm
  • Luogo di stampa: Napoli
  • Anno: 1692

 350,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello
Out of stock

Octopium Landlordicuss – Landlordism causes Unemployment

Interessante cartolina politica propagandistica disegnata da William Bacot Northrop che commenta gli effetti sociali causati dalla proprietà privata dei terreni a Londra. Il concetto di “Landlordism” è raffigurato come un polpo mostruoso che, con i suoi tentacoli, circonda le proprietà della nobiltà e dei commissari ecclesiastici e sottolinea la rendita annuale dei terreni affittati. A destra il motto: “il padrone di casa causa la disoccupazione. Paralizza il commercio delle costruzioni … Il polpo succhia la linfa vitale del popolo”. La deliziosa rappresentazione è pubblicato a Londra intorno al 1910 presso la Hendersons in Charing Cross. L’uso del polpo nell’illustrazione politica britannica diede origine alle fortunate mappe serie-comiche di Fred W. Rose e alla produzione successiva della propaganda nelle carte geografiche.

  • Autore: William Bacot Northrop
  • Dimensione: 88 x 138 mm
  • Luogo di stampa: Londra
  • Anno: 1910
Richiedi informazioni Leggi tutto

Pictorial Map of Europe

Grande carta pittorica dell’Europa ricchissima di vignette ed illustrazioni a descrivere le peculiarità artistiche, industriali e produttive di ogni singola regione. Ai lati gli edifici più significativi delle capitale europee. Disegnata dal celebre illustratore Belga Frans Laboulais e pubblicata a Tornhout nel 1951 per la “Chocoat Cote d’Or” la carta si distingue per la pregevole realizzazione cromo-litografica. Pieghe editoriali.

  • Autore: Frans Laboulais
  • Dimensione: 68 x 98 cm
  • Luogo di stampa: Turnhout
  • Anno: 1951

 250,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Planiglobii Terrestris cum Utroq Hemisphaerio Caelesti

Indubbiamente una delle più interessanti, fascinose e decorative carte del mondo del XVIII secolo. Questo celebre mappamondo in due emisferi edito a Norimberga dal cartografo Johann Baptiste Homann è arricchito dalla rappresentazione degli emisferi celesti e dalla descrizione dei fenomeni naturali come le trombe marine, arcobaleni, terremoti e i vulcani qui con il monte Etna in Sicilia in eruzione. In alto la carta è sormontata da due putti con il grande drappo contenente il titolo e le indicazioni editoriali. La mappa include molte celebri imprecisioni cartografiche come la costa nord-occidentale dell’America, chiamata Terra Esonis, insolitamente allungata o l’Australia incompleta, sebbene includa i nomi dei luoghi e le note dei primi scopritori. Di contro il livello di dettaglio in Asia meridionale è molto interessante e preciso per il periodo, così come lo è il disegno del Giappone. In basso interessantissimo pannello descrittivo dei fenomeni naturali.

  • Autore: HOMANN Johann Baptist
  • Dimensione: 48,5 x 55 cm
  • Luogo di stampa: Norimberga
  • Anno: 1720

 1.600,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Poland, Shewing the Claims of Austria, Russia, Prussia & Austria from the best Authorities

Non comune carta geografica della Polonia e Lituania di G. Kearsley incisa da James Barlow che descrive  i territori annessi alla Russia durante la seconda delle tre spartizioni del territorio che posero fine all’esistenza della Confederazione Polacco-Lituana. Pubblicata a Londra nel 1807.

  • Autore: George Kearsley, James Barlow
  • Dimensione: 18 x 21,5 cm
  • Luogo di stampa: Londra
  • Anno: 1807

 180,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Quadro Topografico Statistico della Provincia di Brescia

Pregevole grande carta geografica della provincia di Brescia incisa e disegnata da Stanislao Stucchi pubblicata nel 1835 da Francesco Cavalieri. La bella e rara rappresentazione della provincia è arricchita in basso a destra dalla veduta dei resti romani del Tempio di Vespasiano scoperto nel 1823 ed è circondata da interessantissime descrizioni geografiche e statistiche.
L’esaustiva e minuziosa descrizione del territorio, opera dell’avvocato Giambattista Pagani, comprende il numero dei boschi divisi per alto fusto e non, l’elenco delle miniere di ferro, delle fornaci, dei forni, delle fabbriche di tessuti, della carta, degli ospedali, degli animali (nell’anno 1834 si annoveravano 1189 cavalli di lusso 2124 muli, 2186 asini ecc… ) nonché l’elenco della popolazione divisa per genere e per attività lavorativa (all’intorno dell’anno 1825 allorché la popolazione della provincia poteva valutarsi di 322621 individui divisi come segue: 461 medici, 869 nobili, 713 notai e forensi, 4700 mestieri in casa, 702 pescatori…“.

  • Autore: Francesco Cavalieri
  • Dimensione: 53 x 75 cm
  • Luogo di stampa: Lodi
  • Anno: 1835

 800,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello
Out of stock

Riviera di Genova di Levante

Elegante e dettagliata carta geografica raffigurante la Liguria di Levante da Genova fino a Sarzana. L’importante carta, caposaldo e riferimento per tutta la cartografia seicentesca della zona, è basata sui rilevamenti cartografici che aveva eseguito Giovanni Antonio Magini nella fine del ‘500 ma qui il prototipo Maginiano è riproposto con un tratto preciso, raffinatissimo ed arricchito da due grandi cartigli per il titolo e, in basso a sinistra, per rappresentare la scala delle distanze. L’apparato decorativo è completato dallo stemma araldico e da imbarcazioni e bella calligrafia nel mare. La mappa è tratta dal famoso e monumentale Atlas Major pubblicato da Joannis Blaeu ad Amsterdam nel 1640 con testo francese al verso.

  • Autore: BLAEU Johannis
  • Dimensione: 39 x 50 cm
  • Luogo di stampa: Amsterdam
  • Anno: 1640
Richiedi informazioni Leggi tutto

Roma

Pregevole veduta prospettica di Roma tratta dalla non comune opera di Jodocus Hondius il Vecchio Nova et Accurata Italiae Hoderniae Descriptio pubblicata a Leida presso gli editori Bonaventura e A. Elsevir nel 1627. L’Olandese Josse de Hondt, che latinizzò il proprio nome in Jodocus Hondius, diede inizio ad una generazione di editori, sopratutto di geografia, il cui lavoro continuò, grazie all’apporto del figlio Henricus e del genero Johannes Janssonius, per tutto il XVII secolo.

  • Autore: HONDIUS Jodocus
  • Dimensione: 17,5 x 24,5 cm
  • Luogo di stampa: Leida
  • Anno: 1627

 250,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Roma

Suggestiva veduta a volo d’uccello della città di Roma disegnata dal monte Gianicolo tratta dall’opera Civitates Orbis Terraum di Franz Hogenberg e George Braun pubblicata a Colonia nel 1572. La pregevole veduta incisa all’acquaforte dallo stesso Hogenberg e da Simon van der Neuvel presenta un tratto preciso e raffinato che permette di identificare i molteplici resti romani come le mura di cinta, il Pantheon, il Colosseo, l’Arco di Costantino e il Foro Romano. Nell’angolo a sinistra in primo piano si può vedere il Palazzo Papale e l’Obelisco del circo di Caligola e Nerone. La carta è completata in basso dalla legenda con 101 riferimenti ad altrettanti punti di interesse e dall’aggiunta di due figure, una dama e un cavaliere, che contraddistinguono tutte le carte provenienti dalla celebre opera.

  • Autore: BRAUN Georg - HOGENBERG Franz
  • Dimensione: 34 x 49 cm
  • Luogo di stampa: Colonia
  • Anno: 1572

 1.200,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

So wollten unsere Feinde Europa gestalten

Interessante documento storico edito nel 1916 dal Wiener Zeitung, che mostra quale dovrebbe essere il nuovo ordine in Europa dopo la vittoria degli Alleati. Il volantino facendo riferimento a fonti francesi secondo le quali l’Impero Austro-Ungarico dovrebbe essere sconfitto descrive i nuovi ipotetici confini: l’Alto Adige, la Carinzia sud-occidentale, la Slovenia e l’Istria sono assegnate all’Italia, il Tirolo del nord alla Svizzera mentre la Boemia, così come come l’Ungheria, con la Transilvania, diventano nazioni autonome.
Le nuove divisioni territoriali immaginate prima della fine della Guerra si dimostrarono, una volta finito il conflitto, leggermente diverse.
La carta è arricchita in alto dalle illustrazioni di un sommergibile e di un aereo a ricordare i mezzi militari a disposizione degli Alleati.

  • Autore: Verlag des Osterreichischen Flottenvereines
  • Dimensione: 30 x 47 cm
  • Luogo di stampa: Vienna
  • Anno: 1916

 200,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Tableau Spheroidal de la Terre ou Mappemonde en deux Hemispheres

Non comune grande e decorativo mappamondo in due emisferi che mostra la distorsione della terra basata sulla proiezione sferoidale del Garnier. In basso interessante descrizione della carta, due ulteriori emisferi e un planisfero nella classica rappresentazione di Mercatore con le linee isotermiche. Tratta da Atlas Spheroidal et Universel de Geographie pubblicato a Parigi presso Veuve Jules Renouard nel 1862. Questa opera è celebre per avere introdotto, per la prima volta nella storia della cartografia, le rappresentazioni dei vari continenti e calotte polari come sfere fluttuanti nello spazio a dare senso di tridimensionalità. Tutte le rimanenti carte geografiche che compongo l’opera risultano incise con un tratto raffinatissimo e aggiornante sugli ultimi rilevamenti e calcoli.

  • Autore: GARNIER Francis Marie Joseph
  • Dimensione: 52 x 72 cm
  • Luogo di stampa: Parigi
  • Anno: 1862

 400,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Tourist Map of South Africa

Bellissima carta pittorica disegnata dall’illustratore Ernest Ullman che descrive il Sud Africa arricchito da deliziose vignette di treni, imbarcazioni, animali, attività e luoghi di interesse. Al verso il testo “A Brief Guide to South Africa”. Pubblicata dall’azienda di promozione turistica South Africa Railways and Harbours nel 1937. Pieghe editoriali.

  • Autore: Ullmann
  • Dimensione: 54 x 66 cm
  • Luogo di stampa: Cape Town
  • Anno: 1937

 250,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello

Vue de la Grande Place de Livourne en Italie

Raffinata veduta all’acquatinta che mostra Piazza Grande a Livorno edita a Parigi presso Genty e Le Couer nel 1805.

  • Autore: Genty
  • Dimensione: 27,5 x 35 cm
  • Luogo di stampa: Parigi
  • Anno: 1805

 400,00

Richiedi informazioni Aggiungi al carrello