Emilia Romagna

Visualizzazione di 1-12 di 31 risultati

  • Esaurito

    Dettagliata pianta prospettica della città… di Bologna. Sono presenti i nomi dei monumenti più— importanti. Tratta dall’edizione di Matteo Cadorin del 1670 del celebre Itinerario d’Italia di Francesco Scoto.

    • Autore: SCOTO Francesco
    • Anno: 1670
    • Dimensione: 175 x 120 mm
    • Luogo di stampa: Padova
  • Non comune piccola pianta topografica della città di Bondeno ispirata dalla cartografia del Coronelli e tratta dall’opera Schauplatz des Krieges In Italien, Oder Accurate Beschreibung der Lombardey di Thomas Fritschen edita a Lipsia nel 1702. Arricchita da cartella con le scale di miglia e da freccia indicante il nord.

    • Autore: Thomas Fritschen
    • Anno: 1702
    • Dimensione: 70 x 130 mm
    • Luogo di stampa: Lipsia
  • Quattro dettagliate rappresentazioni stampate su di un unico foglio che mostrano le battaglie avvenute nel 1742 nei pressi delle città di Modena, Mirandola, Bologna e sul fiume Panaro. Numerose legende descrivono minuziosamente gli accadimenti e le posizioni delle truppe ul territorio. Pubblicato come foglio sciolto o all’interno di un atlante composito dagli eredi del cartografo di Norimberga J.B Homann nel 1743.

    • Autore: HOMANN HEIRS
    • Anno: 1743
    • Dimensione: 560 x 470 mm
    • Luogo di stampa: Nuremberg
  • Veduta prospettica della città di Parma arricchita da raffinata cornice ornamentale. A destra dell’omonimo torrente, nelle vicinanze dell’attuale chiesa del Quartiere, spicca tra due torri un cartiglio con la scritta “Parmia”. In basso è rappresentata Cremona (!) e Piacenza, a sinistra Reggio e Guastalla. Una delle più antiche ed interessanti rappresentazioni della città emiliana.

    • Autore: MUNSTER Sebastian
    • Anno: 1574
    • Dimensione: 270 x 320 mm
    • Luogo di stampa: Basel
  • Non comune carta geografica del territorio di Ferrara pubblicata ad Amsterdam da Schenk e Valk nel 1700 circa. I due editori fiamminghi avevano acquistato le lastre sopravvissute all’incendio della tipografia dei rivali Blaeu riproponendo le mappe ma con delle modifiche nell’inciso. La pi—ù evidente differenza con il modello originale èŠ la presenza dell’innovativo reticolato geografico. Ottimo esemplare con raffinata coloritura originale.

    • Autore: VALK Gerard - SCHENK Pieter
    • Anno: 1700 ca.
    • Dimensione: 370 x 470 mm
    • Luogo di stampa: Amsterdam
  • Dettagliata piccola carta geografica dei territori di Parma e di Piacenza tratta dall’ Atlas Minor pubblicato ad Amsterdam nel 1648 presso Jannsonius. Nel 1607 Jodocus Hondius pubblica per la prima volta una versione tascabile dell “Atlas” di G. Mercator nominandolo appunto “Atlas Minor”. Le mappe si basano in parte sul lavoro Mercatoriano del 1580-90 e in parte sulle mappe dello stesso Hondius pubblicate nel 1606.[cod.228/15]

    • Autore: MERCATOR Gerard - HONDIUS Henricus
    • Anno: 1648
    • Dimensione: 201 x 155 mm
    • Luogo di stampa: Amsterdam
  • Incisione all’acquaforte che mostra la città di Ferrara tratta dall’opera Nova et Accurata Italiae Hoderniae Descriptio di : Hondius pubblicata a Leida presso gli editori Bonaventura e A. Elsevir nel 1627. L’Olandese Josse de Hondt, che latinizzo’ il proprio nome in Jodocus Hondius,diede inizio ad una generazione di editori, sopratutto di geografia, il cui lavoro continuo’ per tutto il ‘600. La sua attività fu continuata dal figlio Henricus e dal genero J. Jannsonius.

    • Autore: HONDIUS Jodocus
    • Anno: 1627
    • Dimensione: 179 x 250 mm
    • Luogo di stampa: Leida
  • Importante pianta topografica di Ferrara arricchita da grande stemma araldico e legenda con 32 riferimenti ad altrettanti punti notabili. Tratta dall’opera Thesaurus antiquitatum et historiarum Italiae di Johann Georg Graevius edita a Leida nel 1722 presso Pieter Van der Aa. Una delle più raffinate e decorative rappresentazioni topografiche della città di tutto il XVIII secolo.

    • Autore: Pieter Van der Aa
    • Anno: 1724
    • Dimensione: 355 x 455 mm
    • Luogo di stampa: Leida
  • Dettagliata pianta prospettica della citt… di Ferrara. Sono presenti i nomi dei monumenti pi— importanti. Tratta dall’edizione di Matteo Cadorin (firma in basso a sinistra) del 1670 del celebre Itinerario d’Italia di Francesco Scoto.

    • Autore: SCOTO Francesco
    • Anno: 1670
    • Dimensione: 175 x 122 mm
    • Luogo di stampa: Padova
  • Non comune pianta prospettica di Ferrara tratta dall’opera Schauplatz des Krieges In Italien, Oder Accurate Beschreibung der Lombardey di Thomas Fritschen edita a Lipsia nel 1702.

    • Autore: Thomas Fritschen
    • Anno: 1702
    • Dimensione: 125 x 145 mm
    • Luogo di stampa: Lipsia
  • Bella veduta prospettica della città di Parma incisa all’acquaforte da Francesco Cepparuli e tratta dalla non comune opera Lo Stato Presente di Tutti i Paesi e Popoli del Mondo … parte dell’Italia dedicata a Ignazio Boncompagni Ludovisi… pubblicata a Napoli presso Vincenzo Mazzola nel 1754: si tratta della celebre versione non autorizzata dell’opera di Tommaso Salmon (Lo Stato Presente di Tutti i Popoli …) edita a Venezia tre anni prima (1751) presso l’editore Albrizzi. Questa…

    • Autore: Francesco Cepparuli
    • Dimensione: 14,5 x 21,5 cm
    • Luogo di stampa: Napoli
    • Anno: 1754
  • Bella carta geografica dei territori di Parma e Piacenza incisa all’acquaforte da Zuliani su disegno di Pitteri tratta dal celebre Atlante Novissimo di Antonio Zatta pubblicato a Venezia nel 1782. A sinistra un inserto con il proprio margine graduato con all’interno il Ducato di Guastalla. La mappa descrive l’area con un bel livello di dettaglio e con un tratto preciso e raffinato che permette di identificare moltissimi centri urbani anche minori e di leggere l’interessante orografia dell’area così come i numerosi affluenti del Po. Arricchita in basso a sinistra da elegante cartiglio con il titolo.

    • Autore: ZATTA Antonio
    • Anno: 1779
    • Dimensione: 412 x 315 mm
    • Luogo di stampa: Venezia