Asia Minore e Medio Oriente

Visualizzazione di 12 risultati

  • Rara pubblicazione satirica sulle lotte per l’indipendenza all’interno dell’impero ottomano e che mostra una raffinata veduta di Istanbul e del Bosforo con, in primo piano, grandi figure stereotipate a rappresentare Grecia, Romania, Montenegro, Bulgaria, Macedonia e Armenia che guardano una mongolfiera sgonfia (il “Concerto Europeo”) atterrata in maniera maldestra e a forma antropomorfa con testa di Inglese e il corpo vagamente in sembianza di Europa. L’interessantissima rappresentazione era allegata al numero de “il Pappagallo” stampato…

    • Autore: Augusto Grossi
    • Dimensione: 40 x 56 cm
    • Luogo di stampa: Bologna
    • Anno: 1899
  • arabia antique map

    Raffinata carta geografica raffigurante l’Arabia Saudita, Yemen, Oman, Bahrein e Qatar tratta dalla prima edizione della “Geographia di Claudio Tolomeo” di Girolamo Ruscelli pubblicata a Venezia nel 1561 presso Valgrisi. Caratteristica peculiare della sola prima edizione e’ la mancanza dell’impronta del rame al margine superiore. Infatti le mappe furono incise accoppiate su di una sola lastra e solo una volta stampato il foglio separate. L’Atlante del Ruscelli, edizione allargata di quella del 1548 curata dal…

    • Autore: RUSCELLI Girolamo
    • Anno: 1561
    • Dimensione: 180 x 240 mm
    • Luogo di stampa: Venezia
  • Non comune e dettagliata carta geografica che mostra l’intera Palestina centrata su Gerusalemme, orientata con il nord a sinistra, e basata sulla mappa dell’Adrichom del 1590. Anche se nel titolo l’attribuzione è quella del Padre Coronelli, l’autore rimane a tutt’oggi sconosciuto considerato che il vulcanico cosmografo Veneziano non ha mai prodotto una mappa di questa zona. In basso legenda con l’elenco delle tribù di Israele. Probabilmente edita per accompagnare una pubblicazione in 8° (date le quattro pieghe editoriali) forse francese. Non repertoriata nel Laor.

    • Autore: Anon.
    • Dimensione: 21,5 x 49,5
    • Anno: 1714
  • Esaurito

    Grande e importante carta geografica della Terra Santa disegnata dal monaco Jacobus Tirinus. La mappa descrive la porzione di territorio che si estende dalla Siria fino all’Egitto ed è arricchita da grandi velieri e navi nel mare mediterraneo, da numerosi quadranti con riferimenti biblici. Al centro decorativa pianta di Gerusalemme. Tratta dall’opera S. Scripturam commentarius duobus tomus comprehensus, quibus explicantur hoc primo post varia prolegomena Vetus fere Testamentum edita a Venezia nel 1730.

    • Autore: Jacobus Tirinus
    • Dimensione: 310 x 820 mm
    • Luogo di stampa: Venezia
    • Anno: 1730
  • Decorativa pianta della città di Gerusalemme con una selezione degli edifici più importanti rappresentati come vedute prospettiche. Ripiegata più volte entro copertina di cartoncino con il titolo e gli estremi editoriali. Disegnata da Bernhard Gauer (1882 –1955) e pubblicata nel 1935 circa dall’editore di Gerusalemme Boulos Afif. La pianta include la posizione degli uffici di polizia, ospedali e tratte dei mezzi di trasporto. Al verso descrizione della città ed elenco di 22 punti di interesse indicati sulla mappa.

    • Autore: Boulos Afif
    • Dimensione: 45 x 56,5 cm
    • Luogo di stampa: Jerusalem
    • Anno: 1935
  • Bella e dettagliata carta della Turchia e di Cipro tratta dall’ Atlas Minor pubblicato ad Amsterdam nel 1648 presso Jannsonius. Nel 1607 Jodocus Hondius pubblica per la prima volta una versione tascabile dell “Atlas” di G. Mercator nominandolo appunto “Atlas Minor”. Le mappe si basano in parte sul lavoro Mercatoriano del 1580-90 e in parte sulle mappe dello stesso Hondius pubblicate nel 1606. L’enorme popolarita’ del formato ridotto e il prezzo inferiore rispetto agli atlanti in folio si riflett

    • Autore: MERCATOR Gerard - HONDIUS Henricus
    • Anno: 1648
    • Dimensione: 190 x 135 mm
    • Luogo di stampa: Amsterdam
  • Raffinata piccola mappa della Palestina tratta dall’opera “Epitome du Theatre” pubblicata ad Anversa nel 1598 con testo francese al verso. L’autore delle incisioni in rame e’ Philippe Galle..

    • Autore: ORTELIUS Abraham
    • Anno: 1598
    • Dimensione: 75 x 105 mm
    • Luogo di stampa: Antwerp
  • Esaurito

    Bellissima e atipica grande carta che mostra le rotte di Sabena Airlines in tutta l’Africa, il Medio Oriente e l’Europa creata con una bellissima texture di colori e con l’elegante blu degli oceani a dominare l’intera rappresentazione. Il gran numero di tratte che uniscono i due principali hub di Sabena, Bruxelles e Leopoldville, capitale del Congo Belga (ora Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo), le moltissime altre rotte aeree sono stampate in oro creando così un raffinatissimo apparato decorativo. Lo stile dominante è quello dell’arte tribale africana che è utilizzata, oltre che per il gusto dei colori, anche per la rappresentazione delle etnie nelle varie porzioni di territorio. La mappa è completata da una grande rosa dei venti, dal logo della compagnia aerea e da una legenda che riepiloga graficamente le tratte abituali, quelle stagionali e i vari collegamenti. Pubblicata a Bruxelles da Marci nel 1960.

    • Dimensione: 100 x 64 cm
    • Luogo di stampa: Bruxelles
    • Anno: 1960
  • Nel 1607 Jodocus Hondius pubblica per la prima volta una versione tascabile dell “Atlas” di G. Mercator nominandolo appunto “Atlas Minor”. Le mappe si basano in parte sul lavoro Mercatoriano del 1580-90 e in parte sulle mappe dello stesso Hondius pubblicate nel 1606. L’enorme popolarita’ del formato ridotto e il prezzo inferiore rispetto agli atlanti in folio si riflette’ in un enorme successo editoriale e alla pubblicazione di continui aggiornamenti ed arrichimenti. Circa 20 anni dopo Joannes J

    • Autore: MERCATOR Gerard - HONDIUS Henricus
    • Anno: 1648
    • Dimensione: 196 x 134 mm
    • Luogo di stampa: Amsterdam
  • Una delle piu antiche carte geografiche della Terra Santa rappresentata secondo la cartografia moderna. Tratta dall’opera di Sebastian Munster Geographia Universalis, Vetus et Nova pubblicata a Basilea nel 1552. Decorativa incisione al verso attribuita a Hans Holbein.

    • Autore: MUNSTER Sebastian
    • Anno: 1552
    • Dimensione: 285 x 378 mm
    • Luogo di stampa: Basle
  • Dettagliata piccola carta geografica dell’antico impero Turco comprendente il Medio Oriente con l’Arabia e l’Oman. Tratta dall’Atlas Minor pubblicato ad Amsterdam nel 1648 presso Jannsonius. Nel 1607 Jodocus Hondius pubblica per la prima volta una versione tascabile dell’Atlas di G. Mercator nominandolo appunto Atlas Minor. Le mappe si basano in parte sul lavoro Mercatoriano del 1580-90 e in parte sulle mappe dello stesso Hondius pubblicate nel 1606. L’enorme popolarita’ del formato ridotto e il prezzo inferiore rispetto agli atlanti in folio si riflettè in un enorme successo editoriale e alla pubblicazione di continui aggiornamenti ed arricchimenti. Circa 20 anni dopo Joannes Janssonius commissiona una nuova serie di carte geografiche incise da Pieter Van Den Keere (Kaerius) e Abraham Goos due fra i più validi incisori olandesi dell’epoca. Queste eleganti carte sorprendono, data la ridotta dimensione, per la ricchezza del dettaglio a livello decorativo (cartigli, navi, rose dei venti ecc..) e per la precisione cartografica nei rilievi. Koeman “Atlantes Neerlandici” Me203.

    • Autore: MERCATOR Gerard - HONDIUS Henricus
    • Anno: 1648
    • Dimensione: 190 x 130 mm
    • Luogo di stampa: Amsterdam
  • Rara grande carta geografica della Turchia che mostra attraverso deliziose vignette le attività economiche e le risorse naturali ed industriali della nazione. Arricchita da elegante margine in tipico stile bizantino, dalla grande bandiera nazionale e negli angoli da immagini fotografiche di luoghi famosi come il Bosforo visto da Istanbul o la Moschea di Edirne in Tracia. La carta è completata da una rosa dei venti, dalle scale delle distanze e da un testo descrittivo con i riferimenti all’Impero Turco e Bizantino. Firmata in basso a sinistra Liam Dunne. Pubblicata a New York nel 1950 circa.

    • Autore: Liam Dunne
    • Dimensione: 51 x 81 cm
    • Luogo di stampa: New York
    • Anno: 1950