Cart 0

Palermo Citta Principalisima nella Sicilia

Author

,

Dimension

Place of publication

Year

COD. ART.: 1450/17. Categories: , . Tags: , .

Very important first printed  map of Palermo drawn by Orazio Maiocco, etched by Natale Bonifacio and published in Rome by Claudio Duchetti in 1580.

Details such as waves of the sea, port, meadows and stone structures are engraved with great carefulness and sense for details. Below a legend showing 128 most important buildings in the lower margin.
La carta è orientata con il sud in alto e quindi il punto di osservazione, destinato ad imporsi fino al XIX secolo, è quello dal mare e dal porto, la cui importante vocazione commerciale è qui sottolineata con un molo ricco di navi ed imbarcazioni. Altro elemento di rilievo è fornito dall’accentuazione del segno delle mura, sostituite a metà Cinquecento da una nuova cerchia bastionata addossata alla vecchia a ribadire il concetto di città fortificata. L’orientamento permette inoltre di inserire la città in maniera molto scenografica all’interno della natura circostante costituita da ricchi giardini ma anche di aspre montagne.
Dal punto di vista urbanistico si possono notare i vuoti del Piano della Marina, in basso, e del Palazzo del Re, in alto, le due grandi piazze in cui avevano sede rispettivamente il potere giudiziario e quello vicereale. E’ il palazzo del viceré, insieme al castello, l’elemento graficamente più rilevante, a sottolineare il carattere «regio» della città (peraltro già evidenziato dal blasone coronato della Sicilia spagnola).
La dedica al viceré Marcantonio Colonna (che si oppose al baronaggio insieme all’alto clero isolano)  evidenzia anche la committenza
dell’opera e spiega la presenza di un “presbitero” come il Maiocco quale autore della veduta.

Cfr. P.Militello Ritratti di città in Sicilia e a Malta, XVI-XVII secolo, 2008
Tooley – Maps in Italian Atlases of the Sixteenth Century, Being a Comparative List of the Italian Maps Issued by Lafreri, Forlani, Duchetti, Bertelli and Others, Found in Atlases nr. 431


 3.800,00

More Info

Very important first printed  map of Palermo drawn by Orazio Maiocco, etched by Natale Bonifacio and published in Rome by Claudio Duchetti in 1580.

Details such as waves of the sea, port, meadows and stone structures are engraved with great carefulness and sense for details. Below a legend showing 128 most important buildings in the lower margin.
La carta è orientata con il sud in alto e quindi il punto di osservazione, destinato ad imporsi fino al XIX secolo, è quello dal mare e dal porto, la cui importante vocazione commerciale è qui sottolineata con un molo ricco di navi ed imbarcazioni. Altro elemento di rilievo è fornito dall’accentuazione del segno delle mura, sostituite a metà Cinquecento da una nuova cerchia bastionata addossata alla vecchia a ribadire il concetto di città fortificata. L’orientamento permette inoltre di inserire la città in maniera molto scenografica all’interno della natura circostante costituita da ricchi giardini ma anche di aspre montagne.
Dal punto di vista urbanistico si possono notare i vuoti del Piano della Marina, in basso, e del Palazzo del Re, in alto, le due grandi piazze in cui avevano sede rispettivamente il potere giudiziario e quello vicereale. E’ il palazzo del viceré, insieme al castello, l’elemento graficamente più rilevante, a sottolineare il carattere «regio» della città (peraltro già evidenziato dal blasone coronato della Sicilia spagnola).
La dedica al viceré Marcantonio Colonna (che si oppose al baronaggio insieme all’alto clero isolano)  evidenzia anche la committenza
dell’opera e spiega la presenza di un “presbitero” come il Maiocco quale autore della veduta.

Cfr. P.Militello Ritratti di città in Sicilia e a Malta, XVI-XVII secolo, 2008
Tooley – Maps in Italian Atlases of the Sixteenth Century, Being a Comparative List of the Italian Maps Issued by Lafreri, Forlani, Duchetti, Bertelli and Others, Found in Atlases nr. 431