Mondo

Visualizzazione di 97-108 di 115 risultati

  • Raffinata e decorativa carta geografica dell’Argentina. Mostra in eccellente dettaglio l’area della Patagonia a sud delle Ande, Cile, Paraguay, Bolivia e parte del Brasile e del Peru. Tratta da Atlas Spheroidal et Universel de Geographie del Garnier pubblicato a Parigi presso Veuve Jules Renouard nel 1862. [cod.1091/15]

    • Autore: GARNIER Francis Marie Joseph
    • Anno: 1862
    • Dimensione: 500 x 360 mm
    • Luogo di stampa: Paris
  • Esaurito

    Bellissima e atipica grande carta che mostra le rotte di Sabena Airlines in tutta l’Africa, il Medio Oriente e l’Europa creata con una bellissima texture di colori e con l’elegante blu degli oceani a dominare l’intera rappresentazione. Il gran numero di tratte che uniscono i due principali hub di Sabena, Bruxelles e Leopoldville, capitale del Congo Belga (ora Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo), le moltissime altre rotte aeree sono stampate in oro creando così un raffinatissimo apparato decorativo. Lo stile dominante è quello dell’arte tribale africana che è utilizzata, oltre che per il gusto dei colori, anche per la rappresentazione delle etnie nelle varie porzioni di territorio. La mappa è completata da una grande rosa dei venti, dal logo della compagnia aerea e da una legenda che riepiloga graficamente le tratte abituali, quelle stagionali e i vari collegamenti. Pubblicata a Bruxelles da Marci nel 1960.

    • Dimensione: 100 x 64 cm
    • Luogo di stampa: Bruxelles
    • Anno: 1960
  • Esaurito

    Raffinato manifesto disegnato dall’illustratore Otto Nielsen per la SAS Scandiavian Airlines System che mostra una carta del mondo dai riusciti accostamenti cromatici su sfondo nero. La carta mostra grandi vignette con gli elementi più caratteristici dei continenti e le destinazioni della compagnia aerea in elegantissimo colore oro. Pubblicata a Copenhagen nel 1950 presso Hjalmar Joensen. La SAS è la compagnia aerea di bandiera di Svezia, Danimarca e Norvegia: ha sede a Sigtuna, in Svezia, mentre l’hub principale è l’Aeroporto di Copenaghen, seguito dagli aeroporti…

    • Autore: Otto Nielsen
    • Dimensione: 45 x 75 cm
    • Luogo di stampa: Copenhagen
    • Anno: 1950
  • Esaurito

    Stupenda e dettagliatissima carta geografica in due fogli uniti che mostra l’intero Giappone, orientato con il nord in alto a destra, comprese le sue isole più settentrionali e quelle a sud, come quelle della prefettura di Okinawa, ecc … La mappa include ai bordi deliziose vedute dei principali punti di interesse, città più importanti e porti mentre nella parte centrale grandi inserti descrivono mediante tabelle le infografiche le lunghezze dei fiumi e la tavola delle…

    • Autore: Sagano Hikotaro
    • Dimensione: 71,5 x 48 cm
    • Anno: Meiji 22 [1889]
  • Piccola e dettagliata carta geografica del Sud America tratta dal “The Royal Cabinet Atlas, And Universal Compendium Of All Places In The Known World” di Thomas Starling pubblicato da Bull e Churton a Londra nel 1833. La deliziosa carta Š accompagnata da foglio supplementare con l’indicazione della latitudine e longitudine delle citt… maggiori.

    • Autore: STARLING Thomas
    • Anno: 1833
    • Dimensione: 90 x 145 mm
    • Luogo di stampa: London
  • Non comune piccola e dettagliata carta geografica delle isole del Pacifico con un inserto con rappresentazione delle Hawaii. Tratta dal “The Royal Cabinet Atlas, And Universal Compendium Of All Places In The Known World” di Thomas Starling pubblicato da Bull e Churton a Londra nel 1833. La deliziosa carta Š accompagnata da foglio supplementare con l’indicazione della latitudine e longitudine delle citt… maggiori.

    • Autore: STARLING Thomas
    • Anno: 1833
    • Dimensione: 145 x 90 mm
    • Luogo di stampa: London
  • Non comune depliant pubblicitario con la raffigurazione delle singole tratte operate dalla compagnia aerea francese TAI Transport Aeriens Intercontinentaux. La brochure è completata da deliziose vignette che accompagnano ogni singola tratta e da una carta pittorica del mondo disegnata da Luc-Marie Bayle che già era stato l’autore del bel planisfero, al quale questo chiaramente si ispira, che Tai gli aveva commissionato alla fine degli anni ’40 quando cominciò ad operare come vettore aereo. La decorativa e divertente mappa mostra le rotte aeree abituali con una linea rossa continua e rappresenta il mondo in due emisferi con le Americhe posizionate in maniera inusuale nella parte sinistra: questa curiosità permetteva di visualizzare al primo colpo d’occhio le rotte sulle isole del Pacifico che erano una grande parte del business della compagnia. Dal punto di vista decorativo la parte superiore è dedicata al cielo e alle illustrazioni di una mongolfiera e un DC-9 a rappresentare l’evoluzione dei viaggi aerei mentre la parte inferiore è dominata dal mare con galeoni di gusto seicentesco.

    • Autore: Luc Marie Bayle
    • Dimensione: 41 x 24 cm
    • Luogo di stampa: Parigi
  • Esaurito

    Prima edizione della bella carta del mondo disegnata da Luc-Marie Bayle per la TAI Transport Aeriens Intercontinentaux. TAI iniziò l’attività di vettore aereo per il trasporto di merci e passeggeri il 1 giugno 1946 con sei velivoli JU 52 Junkers presi in prestito dallo Stato francese. Inizialmente le rotte erano da Parigi verso l’Africa, il Medio ed Estremo Oriente e nel 1958 divenne la principale compagnia aerea a servire le isole del Pacifico e della Polinesia. Una caratteristica di TAI è stata quella di non aver mai intrapreso voli transatlantici preferendo concentrarsi sui viaggi verso i possedimenti francesi esclusivamente attraverso le rotte orientali.
    La riuscita carta geo-pittorica rappresenta il mondo in due emisferi e mostra le rotte aeree abituali con una linea rossa continua e alcune tratte, previste per il futuro, invece con un tratto puntinato.

    • Autore: Luc Marie Bayle
    • Dimensione: 51 x 73 cm
    • Luogo di stampa: Parigi
    • Anno: 1948
  • Nel 1607 Jodocus Hondius pubblica per la prima volta una versione tascabile dell “Atlas” di G. Mercator nominandolo appunto “Atlas Minor”. Le mappe si basano in parte sul lavoro Mercatoriano del 1580-90 e in parte sulle mappe dello stesso Hondius pubblicate nel 1606. L’enorme popolarita’ del formato ridotto e il prezzo inferiore rispetto agli atlanti in folio si riflette’ in un enorme successo editoriale e alla pubblicazione di continui aggiornamenti ed arrichimenti. Circa 20 anni dopo Joannes J

    • Autore: MERCATOR Gerard - HONDIUS Henricus
    • Anno: 1648
    • Dimensione: 196 x 134 mm
    • Luogo di stampa: Amsterdam
  • Una delle piu antiche carte geografiche della Terra Santa rappresentata secondo la cartografia moderna. Tratta dall’opera di Sebastian Munster Geographia Universalis, Vetus et Nova pubblicata a Basilea nel 1552. Decorativa incisione al verso attribuita a Hans Holbein.

    • Autore: MUNSTER Sebastian
    • Anno: 1552
    • Dimensione: 285 x 378 mm
    • Luogo di stampa: Basle
  • pictorial map antarctica
    Esaurito

    Questa grande carta dell’Antartide è una delle più decorative ed interessanti mappe pubblicate in occasione delle celebrazioni per l’Anno Geofisico Internazionale (luglio 1957-dicembre 1958). Mostra l’intero continente con evidenziate in colore blu le più importanti caratteristiche naturali del territorio mentre in rosso sono disegnate le varie basi internazionali. Il decorativo bordo mostra i più celebri esploratori come Amundsen, Scott e Shackleton, le attrezzature usate per l’esplorazione, alcune delle navi utilizzate e gli animali caratteristici che abitano il continente Antartico.
    In evidenza ci sono le tre famose spedizioni di Amundsen (del 14 dicembre 1911), Scott (del 18 gennaio 1912) e quella, in aereo, di Byrd (del 29 novembre 1929). Il percorso della spedizione trans-antartica del Commonwealth (guidato dal Dr. V.E. Fuchs per la Gran Bretagna e da Sir Edmund Hillary per la Nuova Zelanda) è tracciato con una spessa linea che congiunge la baia di Vahsel nei pressi della barriera di ghiaccio Filchner-Ronne fino al canale di McMurdo nel Mare di Ross.
    La mappa presenta due legende: una in alto a sinistra che elenca i segni usati nella rappresentazione del continente mentre la seconda, in basso a destra, riassume e spiega la topografia, il clima e le stagioni, la vegetazione, la vita animale, la Spedizione Trans-Antartica del Commonwealth prevista dal novembre 1957 al febbraio 1958 e infine l’Anno Geofisico Internazionale (IGY). La carta infine è completata da due eleganti inserti a drappo con la mappa delle due calotte polari e delle isole britanniche nella stessa scala di quella dell’Antartico. Da notare che ogni terra o isola contemplata nella mappa come, Nuova Zelanda, Tasmania, Stretto di Magellano, Isole Falkland e Sudafrica, presentano una nota scritta in rosso con la data della loro scoperta.
    Disegnata dalla ditta specializzata in rappresentazioni cartografiche “Geographia” Designing & Publishing Co. fondata nel 1911 dall’Ungherese Alexander Gross (1879-1958) e pubblicata a Londra nel 1957 dal Daily Telegraph.

    • Autore: The Daily Telegraph
    • Dimensione: 72 x 47 cm
    • Luogo di stampa: Londra
  • Dettagliata piccola carta geografica dell’antico impero Turco comprendente il Medio Oriente con l’Arabia e l’Oman. Tratta dall’Atlas Minor pubblicato ad Amsterdam nel 1648 presso Jannsonius. Nel 1607 Jodocus Hondius pubblica per la prima volta una versione tascabile dell’Atlas di G. Mercator nominandolo appunto Atlas Minor. Le mappe si basano in parte sul lavoro Mercatoriano del 1580-90 e in parte sulle mappe dello stesso Hondius pubblicate nel 1606. L’enorme popolarita’ del formato ridotto e il prezzo inferiore rispetto agli atlanti in folio si riflettè in un enorme successo editoriale e alla pubblicazione di continui aggiornamenti ed arricchimenti. Circa 20 anni dopo Joannes Janssonius commissiona una nuova serie di carte geografiche incise da Pieter Van Den Keere (Kaerius) e Abraham Goos due fra i più validi incisori olandesi dell’epoca. Queste eleganti carte sorprendono, data la ridotta dimensione, per la ricchezza del dettaglio a livello decorativo (cartigli, navi, rose dei venti ecc..) e per la precisione cartografica nei rilievi. Koeman “Atlantes Neerlandici” Me203.

    • Autore: MERCATOR Gerard - HONDIUS Henricus
    • Anno: 1648
    • Dimensione: 190 x 130 mm
    • Luogo di stampa: Amsterdam